MUSEO DEL SETIFICIO PIEMONTESE

MUSEO DEL SETIFICIO PIEMONTESE

E’ la parte permanente del museo e ospita, all’interno del filatoio, la ricostruzione fedele e funzionante degli imponenti torcitoi idraulici da seta sul modello bolognese mentre, all’ultimo piano (incannatoio), sono stati riprodotti una bacinella di trattura per i bozzoli, un incannatoio e una binatoia per avvolgere il filato su bobine.
Tutti i macchinari sono rifatti su modello di metà Seicento, epoca cui risale il Filatoio, ricollocati nella loro sede originale (eccetto la bacinella) e prestando fede ai materiali impiegati.

Il museo permette di ripercorrere la filiera produttiva della seta in Piemonte, dal bozzolo al filo ritorto (organzino) che veniva successivamente venduto in Francia e utilizzato prevalentemente per l’orditura di preziosi tessuti.
Si accede all’interno solo con visita guidata inclusa nel biglietto d’ingresso.
Le visite sono a numero chiuso (max 30 persone) nei seguenti orari:
• mattino (solo domenica e festivi) 10.30 e 12.30
• pomeriggio (nei giorni di apertura) 15.00 – 16.30 e 18.00
Non è necessaria la prenotazione (richiesta solo per i gruppi).
La durata è di un’ora e un quarto circa.