Il Museo del Setificio Piemontese

Il Museo del Setificio Piemontese ospita, all'interno della Sala di Torcitura, la ricostruzione degli imponenti torcitoi idraulici da seta su modello bolognese mentre, all'ultimo piano (incannatoio), sono riprodotti una bacinella di trattura per i bozzoli, un incannatoio e una binatoia per avvolgere il filato su bobine.

Tutti i macchinari sono rifatti sui modelli in uso a metà Seicento, epoca cui risale il Filatoio, o del Settecento, quando la fabbrica fu ampliata, ricollocati nella loro sede originale (eccetto la bacinella) e prestando fede alle differenti tipologie di legno impiegate.

Il percorso permette di ripercorrere la filiera della seta in Piemonte, dal bozzolo al filo ritorto (organzino) che veniva successivamente venduto in Francia e utilizzato prevalentemente per l'orditura di preziosi tessuti.

Si accede all'interno solo con visita guidata inclusa nel biglietto d'ingresso.

Le visite sono a numero chiuso (max 30 persone).

Non è necessaria la prenotazione (richiesta solo per i gruppi).

La durata è di un'ora e un quarto circa.

Gli orari sono i seguenti:

> mattino (solo domenica e festivi) 10.30 e 12.30

> pomeriggio (nei giorni di apertura) 15.00 - 16.30 e 18.00