19/10/2017

TERRA DI SETA

Mostra temporanea dell'artista parigino Jérémy Gobé.
Inaugurazione domenica 29 ottobre alle ore 16.00
Visitabile dal 29 OTTOBRE 2017 al 07 GENNAIO 2018

Jérémy Gobé è uno scultore funambolo e la nostra fortuna è di poterlo seguire sul suo filo sottile: l’esposizione delle sue opere che si terrà al Filatoio di Caraglio, Terra di Seta, riafferma a tale proposito il legame che il giovane artista intrattiene con il filo - di seta in questo caso - e le sue estensioni matiéristes.
Le opere di Jérémy Gobé si inseriscono in modo naturale in questo luogo «dove i muri mormorano»: la sua Liberté guidant la laine, opera ormai stabile al Filatoio, fa risuonare l’eco delle lotte… colore rosso, pugni tesi e mani legate, esaltati dalla magia di un arazzo immenso e tentacolare, vero e proprio monumento alla gloria del lavoro di manovali e sognatori, operai e artisti.

"400 000 cocons" attirerà specialmente l’attenzione del visitatore: 400.000 bozzoli delicatamente disposti per creare un monumento alla seta, un inno alla gioia di vivere, a quella di vedere e a quella di sognare. Sappiamo che il filo che compone un bozzolo misura circa 1000 metri; l’artista ha quindi a disposizione 400.000 kilometri di filo di seta, esattamente quelli di cui ha bisogno per farci percorrere la distanza tra la Terra e la Luna.

Passo dopo passo, pian piano, lungo il filo, risponderemo all’invito: in equilibrio tra sogno e realtà, ci metteremo in cammino sul sottile spessore del giorno.

Sabine Barbé - Relatore e Storico dell’Arte, Ottobre 2017

Ente promotore: Fondazione Filatoio Rosso
In collaborazione con Fondazione Artea e Regione Piemonte
Con il sostegno di Fondazione CRC
Con il patrocinio di Comune di Caraglio
Eventi collaterali: Kalatà - Progetti per fare cultura

Le attività della Fondazione Filatoio Rosso sono realizzate con il sostegno della Compagnia di San Paolo