Senza categoria

Lo sapevate che anche il territorio compreso tra la pianura e le vallate cuneesi ha una sua via della seta? Sì! Si chiama Via Verde Della Seta ed è il progetto promosso dall’associazione Sul Filo della Seta di Racconigi e dal Museo Giardino della Civiltà della Seta di Racconigi insieme a tanti Partner del territorio e finanziato dal contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo! Che cos’è una Via Verde Della Seta? E’ una via. Un percorso culturale e turistico che proprio come la Via della seta di cui ci parla Marco Polo, ci porta a scoprire un mondo, una tradizione, un territorio ricco di diverse eccellenze. La Via Verde Della seta è un percorso turistico che, mettendo in rete i siti dove sorgevano le principali fabbriche di produzione della seta, porta il viaggiatore a scoprire il territorio circostante, dalla pianura racconigese e saluzzese fino alle valli! Un territorio ricco di biodiversità, di arte, di storia, di enogastronomia! E’ un percorso culturale perché ci invita a riscoprire una tradizione, quella legata alla lavorazione della seta, a partire dagli archivi e dalle fonti storiche che raccontano di come le “Fabbriche Magnifiche” fossero strettamente connesse l’una all’altra.

Anche il Filatoio di Caraglio rientrerà in questo percorso turistico-culturale. Giovedì 30 settembre, a partire dalle ore 18.30, dopo una visita gratuita al Museo del Setificio Piemontese, scopriremo la Via Verde della Seta! Seguirà la possibilità di una degustazione di prodotti tipici e infine la proiezione del film BIGATIS: storie di donne friulane in filanda. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero: 338 5735135 (preferibilmente tramite messaggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =

Post comment