News home page

Mostra d’arte collaborativa a cura di Fabio Giusti ed Eva Basile per Feltrosa 2022.

Da venerdì 23 dicembre fino a domenica 8 gennaio il Filatoio avrà l’onore di ospitare, come ultima tappa del 2022, “Notte Stellata”: 189 artisti della Fiber Art omaggiano Vincent Van Gogh attraverso tre imponenti riproduzioni del celeberrimo dipinto, accostate le une alle altre, come un immenso trittico.

INAUGURAZIONE AL PUBBLICO VENERDÌ 23/12/2022 ALLE ORE 17:00. Con accompagnamento musicale di Gaia Sereno, violino e Clara Dutto, pianoforte.

IL PROGETTO

Il progetto Notte Stellata è nato sull’onda dell’entusiasmo e della voglia di fare, quasi per caso, crescendo di ora in ora. L’idea di base è di Fabio Giusti, esuberante e visionario partecipante a molte edizioni, chimico tintore e fondatore di Trafi Creatività Tessile, un’azienda specializzata in ricerca e innovazione in campo tessile.

Il dipinto celeberrimo di Vincent Van Gogh, Notte Stellata, dipinto nel 1889 ed esposto al Moma di New York è stato scelto per essere riprodotto collettivamente, suddiviso in segmenti.

Esauriti velocemente i frammenti disponibili si è proceduto ad estrarre i nominativi per una seconda versione e poi una terza. Il formato di ciascun segmento è 50×50 cm, la gamma dei colori deve riferirsi a quelli del dipinto. Le tecniche sono libere, purché siano tessili, il lavoro dovrà poter esser cucito ad un tessuto di sostegno.

Il lavoro è frutto del lavoro di artisti/artigiani che si sono incontrati virtualmente nel maggio 2021. A ciascuno è stata affidata la realizzazione di un frammento quadrato di 50 cm, da allestire in occasione di Feltrosa, nel maggio 2022. Le dimensioni finali di ciascun pannello sono cm 450 x 350, i frammenti in tutto sono 189.
L’opera è composta in tecniche e materiali tessili: tradizionali e frutto della ricerca dei singoli artefici. Abbiamo così frammenti realizzati in lana feltrata ad umido o ad ago, tessitura, ricamo, collage, patchwork, tappeto, arazzo… Frammenti che si sposano perfettamente fra loro, anche se realizzati nel chiuso delle case e degli studi di decine e decine di persone confinate dalla pandemia. I partecipanti risiedono per la maggior parte in Italia; vi sono lavori giunti dalla Svizzera, da Australia, USA, Spagna, Francia, Danimarca. Mancano alcuni frammenti che avrebbero dovuto essere realizzati da artiste russe ed ucraine.

Due le artiste cuneesi che hanno partecipato al progetto: Romina Dogliani e Tiziana Gastaldi che sono presenti anche nel Temporary Shop di Natale coni loro pregiati manufatti.

La mostra e il Temporary Shop saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle 14:30 alle 19:00; sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00.

CHIUSO IL 25 DICEMBRE E IL 1° GENNAIO.

INGRESSO LIBERO. Per informazioni telefonare allo 0171/618300 o visitare il sito www.filatoiocaraglio.it

Le attività del Filatoio sono realizzate con il contributo di: Comune di Caraglio, Banca di Caraglio, Fondazione CRC, Fondazione CRT e Fondazione Compagnia di San Paolo.

La mostra è sponsorizzata da DHG dyeinghousegallery e da AURELIO TOSELLI Architetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =

Post comment