News home page

Anche quest’anno il Filatoio accoglierà la manifestazione “Di filo in filo”, esposizione e vendita di manufatti in abito tessile.

Riciclo, rigenerazione e riutilizzo sono le tre parole che animano l’edizione 2023 della mostra mercato “Di filo in filo” che si svolge sabato 27 e domenica 28 maggio al Filatoio di Caraglio.

Sabato 27 alle 14 apre la mostra mercato con esposizione di tessuti naturali e produzioni artigianali di manufatti e capi d’abbigliamento. Vengono presentati i manufatti creati con filati e tessuti di recupero, inoltre c’è una dimostrazione sul riutilizzo per bambini e adulti. Domenica 28 maggio dalle 9 alle 19 l’intera giornata è dedicata alla mostra mercato con dimostrazioni alle 10 e alle 16.
“Come tema portante della manifestazione il riciclo, la rigenerazione e il riutilizzo che possono essere applicate ad ogni specialità tessile, ogni espositore è invitato a creare almeno un manufatto che preveda il riutilizzo di fibra o di tessuto – dice Vincenza Giordano dell’associazione “Di filo in filo” -. In rilievo i tessuti e i filati naturali, seta, cotone, lino e canapa. La canapa antica, facilmente reperibile ancora oggi sul mercato, si presta bene al riutilizzo sia nell’abbigliamento che nei manufatti d’arredo. Nell’arredo si adatta infatti ad ogni stile, anche a quello moderno”.

Alla rassegna sono presenti artigiani ed hobbisti nelle specialità della tessitura, della sartoria, del feltro, del macramè, del ricamo, del cucito creativo, della maglia e dell’uncinetto. Al pubblico viene proposta una visita attiva con varie idee di cucito creativo, ad esempio creazione di un simpatico gattino come proposta di riutilizzo a partire da un calzino oppure rammendo creativo con un capo da rinnovare e rendere più piacevole. Viene esposta un’opera incompiuta in cui il visitatore può lasciare una tessera in stoffa, fornita dall’organizzazione, che può personalizzare per indicare traccia del suo passaggio alla mostra e contribuire così a creare un’opera collettiva. Diverse anche le proposte per i bambini: creazione di manufatti e un segnalibro con riutilizzo di bottoni e stoffe. Il segnalibro dei bambini potrà essere subito utilizzato nel laboratorio Nati per leggere dedicato ai bimbi dai 6 agli 8 anni. Per tutti sarà possibile osservare i bachi da seta che stanno crescendo per arrivare in giugno a produrre i bozzoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =

Post comment